Un piano integrato per il rilancio della cicoria puntarella di Molfetta

Un piano integrato per il rilancio della cicoria puntarella di Molfetta

5 Giugno, 2019 0 Di Giacomo Giancaspro

In questi giorni circola sul web la notizia della costituzione di un Comitato promotore che intraprenderà, a breve, l’iter tecnico e amministrativo per ottenere il prestigioso riconoscimento IGP per la cicoria puntarella di Molfetta, varietà di catalogna.

Si tratta di una iniziativa fondamentale e strategica per l’economia della città e per l‘agricoltura in particolare.

Promuovere i prodotti locali caratterizzandoli con un forte legame con il territorio sono obiettivi auspicabili ed imprescindibili per il rilancio dell’economia cittadina.

A mio parere, affinché tutto ciò si realizzi, un compito determinante, oltre che ai produttori, spetta a tutti gli operatori della ristorazione, cittadina e non.

Sono questi i veri ambasciatori della tipicità locale.

Sono loro che dovranno, attraverso la propria maestria e creatività, riuscire a dare nuova dignità ad un prodotto dalle caratteristiche fitoterapiche e nutrizionali decisamente unico.

Soltanto con un lavoro sinergico tra istituzioni, produttori, trasformatori e ambasciatori del gusto sarà possibile andare oltre ad una semplice aggregazione di persone.

Il percorso da intraprendere, è quello della valorizzazione di una cultura del cibo che parta dai più giovani e che coinvolga soggetti nazionali, europei e internazionali per la costruzione di un messaggio coordinato a sostegno della qualità del cibo e del benessere generale della persona.

Per cui fondamentale è la necessità di “fare squadra”.

L’augurio è che, superato l’entusiasmo iniziale, non manchi l’impegno da parte di tutti gli attori coinvolti.

Per maggiori dettagli vi invito a visitare il sito http://www.tipicidigusto.it/cicoria-di-molfetta/.